Il Museo del fiore di Acquapendente e una fitta rete di partners (tra cui Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Associazione Nazionale dei Musei Scientifici, 4 università, reti di musei ed ecomusei, il Club Unesco Tuscia e Viterbo, varie associazioni nazionali e locali) propone sul filo conduttore della biodiversità, della bellezza e della partecipazione e sul tema dei fiori, insetti e paesaggi, varie e diverse proposte e attività per pubblici differenti come mostre, incontri, seminari, workshop e corsi, laboratori educativi, presentazioni di libri, percorsi di citizen science, cacce al tesoro, proiezione di film e piccoli concerti, escursioni, trekking e visite guidate per promuovere stili personali e collettivi ecologici.
Nello specifico si offriranno occasioni di relazione e conoscenza in un territorio ricco come l’altipiano dell’Alfina, anche e soprattutto al fine di sviluppare la consapevolezza del valore del paesaggio come bene culturale da trasmettere alle generazioni future e per favorire la riflessione personale, la capacità di ricerca e di senso critico, l’interesse ed il coinvolgimento nelle questioni ambientali, necessari per i cittadini del futuro mondo globale e per una nuova cultura e nuovi atteggiamenti per una gestione del mondo in chiave di sostenibilità e di consapevolezza delle proprie radici.
La pluralità delle proposte è stata articolata insieme ad una fitta rete di partner locali, nazionali e internazionali.
L’evento prevede varie iniziative su più giorni, dal 29 settembre al 17 ottobre, sia gratuite che a pagamento, a ingresso libero o con prenotazione come dettagliato nel programma e nel rispetto delle norme anti-covid.
Il programma è scaricabile da:
https://festivalsvilupposostenibile.it/2021/cal/708/biodiversamente-qui-percorsi-di-sostenibilita-ad-acquapendente-e-dintorni