XV Incontro di Studi di Preistoria e Protostoria in Etruria: “Ipogei. La vita, la morte, i culti nei mondi sotterranei Ricerche e scavi”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Si svolgerà a Valentano, presso il Museo della Preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese (sala conferenze della Rocca Farnese), dall’ 11 al 13 settembre 2020, il XV Incontro di Studi Preistoria e Protostoria in Etruria, dal tema “Ipogei. La vita, la morte, i culti nei mondi sotterranei”.
L’ipogeismo è uno dei temi più appassionanti e maggiormente studiati nella pre e protostoria; grandi caverne, tombe sotterranee dalla complessa architettura, abitati rupestri hanno da sempre spinto gli archeologi alla ricerca del significato e dell’uso di questi mondi sotterranei, spesso frequentati per semplice bisogno di protezione, per trovare un riparo dal mondo esterno, talvolta ostile.
Ma i ritrovamenti archeologici ci hanno fatto capire che le caverne sono uno spazio a sé, collocato tra il modo dei vivi e l’universo dove si andrà a stare dopo la morte, una zona di passaggio, la porta su un altro mondo, popolato da divinità buone o cattive, che bisognava incominciare a coltivare già durante la vita.
La vita nell’Aldilà, a giudicare dai corredi tombali, non doveva essere molto dissimile da quella che il defunto aveva condotto in questo mondo, ma certamente ogni comunità avrà avuto una visione abbastanza chiara dell’architettura del regno dei morti, delle leggi che lo regolavano e di cosa vi accadeva; si sarà costruita una visione mentale più o meno rassicurante.
L’incontro, frutto della pluriennale collaborazione fra il CSP – Centro Studi di Preistoria e Archeologia di Milano, il Comune di Valentano e il Museo della preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese, è un appuntamento atteso per gli studiosi di preistoria italiana.
Numerosi gli Enti di patrocinio: la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo, la Regione Lazio, l’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, il Sistema museale del Lago di Bolsena. L’iniziativa è sostenuta economicamente dalla Fondazione Carivit.
Specifiche le modalità di svolgimento: quest’anno, infatti, in ottemperanza alle norme previste per il contenimento del Covid-19, l’ingresso al convegno è riservato ai soli relatori del giorno, per un massimo di due per ciascun intervento, tuttavia, al fine di consentire la più ampia partecipazione, il convengo sarà interamente trasmesso su piattaforma streaming: (https://www.youtube.com/channel/UCHfkSVFD81W174Ep3W6OzBg?view_as=subscriber) che permetterà, a chiunque lo desideri, di collegarsi e seguire interamente i lavori di ogni singola giornata. Inoltre i poster delle relative sezioni sono già disponibili on line al seguente indirizzo: http://www.preistoria.mi.it/1/sezione_poster_ppe_xv_1371587.html.

Per informazioni:

Museo della preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese
0761/420018 – museo.valentano@alice.it