Itinerario storico e archeologico: "Millenni sulle rive del lago"

Inizia il tuo itinerario con la visita del museo territoriale del lago di Bolsena nella Rocca Monaldeschi della Cervara (tel. 0761.798630). Da segnalare i reperti dell’antica Volsinii (a 100 m.) e il parco archeologico di Turona (indicazioni in museo).

20 km a nord, lungo la Via Cassia, scopri il museo della città di Acquapendente (tel. 0763.7309205): articolato in tre sedi lungo il tracciato urbano della via Francigena, può essere visitato presso la Torre Julia de Jacopo (ceramiche medievali), il Convento di San Francesco (pinacoteca) e il Palazzo Vescovile (collezione d’arte sacra, ceramiche medievali e rinascimentali, via Francigena).

Sullo stesso sono visitabili, inoltre, la chiesa di San Francesco (sec. XII), la duecentesca chiesa di Sant’Agostino e la Cattedrale del Santo Sepolcro con Cripta romanica. Qui si conserva un’interessante memoria del Santo Sepolcro: un sacello cubico, coperto piramidalmente, ad imitazione del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Completa la visita con una sosta in piazza Girolamo Fabrizio con l’omonimo monumento dello scultore Tito Sarrocchi (1888) dedicato al celebre anatomista aquesiano e l’ottocentesco Palazzo Comunale.

Circa 12 km in direzione sud puoi scoprire il museo civico archeologico e delle tradizioni popolari di Grotte di Castro (tel. 0763.797173) che espone i corredi funerari di necropoli del territorio (VII-VI sec. a.C.). Il parco archeologico di Pianezze, a breve distanza dal paese, fornisce interessanti testimonianze circa l’architettura e il rituale funerario degli Etruschi.

8 km a sud si raggiunge il museo del costume farnesiano di Gradoli (tel. 0761.457965). Il Palazzo Farnese, che ancora conserva un cospicuo patrimonio di pitture murali di scuola raffaellesca e molti dei soffitti lignei cassettonati dipinti, ospita una collezione di riproduzioni di abiti ed accessori che delineano la storia della moda nella Tuscia tra il XV e il XVII sec.

Area sosta camper in loc. San Magno sulle rive del lago di Bolsena.

12 km verso sud si incontra il museo della preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese di Valentano. Presenta manufatti dell’Alto Lazio dal Paleolitico Inferiore e all’Età del Ferro, reperti dall’Alto Medioevo al Rinascimento, con particolare attenzione alla storia dei Farnese.

Suggestiva la terrazza panoramica sulla Torre Ottagonale e la visita al vicino laghetto vulcanico del lago di Mezzano (2 km dalla sede museale, con area sosta).
Parcheggio pullman e sosta camper.

7 km ad est si incontra il museo civico archeologico “P. e T. Lotti” di Ischia di Castro (tel. 0761.425400). Di notevole rilevanza le sculture etrusche delle necropoli di Castro, i resti della villa rustica romana e i corredi funerari longobardi della Selvicciola, le sculture della cattedrale di S. Savino di Castro, gli elementi architettonici sangalleschi degli edifici che si affacciavano sulla Piazza Maggiore di Castro ed i sei affreschi del XIII sec. dall’eremo rupestre di Poggio Conte. Il museo offre visite alle aree archeologiche della zona.

A soli 4 km si incontra il museo civico “F. Rittatore Vonwiller” di Farnese (tel. 0761.458849). Sono esposti reperti preistorici dell’insediamento protostorico di Sorgenti della Nova e quelli provenienti dall’abitato etrusco di Rofalco e dalle vicine necropoli (V-III sec. a.C.). E’ possibile effettuare la visita all’insediamento di Rofalco e alla tomba del Gottimo all’interno della Selva del Lamone, oltre che all’insediamento di Sorgenti della Nova (indicazioni in museo).

Costeggiando il lago, si raggiunge, dopo circa 30 km, il museo dell’architettura di Antonio da Sangallo il Giovane di Montefiascone (tel. 0761.820865) che presenta le opere e l’attività dell’architetto rinascimentale.

mappa degli itinerari 1 e 2

Molti dei reperti esposti nei musei del sistema provengono dai siti archeologici riportati nella mappa e di seguito indicati. Segnaliamo inoltre i siti di interesse naturalistico presenti nel comprensorio, che completano e arricchiscono l’offerta culturale dell’area.

1. Parco naturalistico e archeologico di Turona
2. Scavi della città etrusco-romana di Volsinii
3. Riserva naturale Monte Rufeno
4. Necropoli etrusca di Pianezze
5. Area archeologica di Rofalco
6. Riserva naturale Selva del Lamone
7. Area di Castro: necropoli etrusche e resti della città rinascimentale 8. Eremo di Poggio Conte / Eremo di Chiusa del Vescovo / Grotta preistorica di Settecannelle / Area della Selvicciola: necropoli eneolitica, necropoli longobarda, villa romana.

Tags: storia