I Mai Visti

depositi del Museo della città

Nel Museo della città di Acquapendente sarà possibile ammirare le raccolte d’arte sacra diocesana e numerosi reperti ceramici, alcuni di maiolica arcaica, che illustrano la storia della ceramica aquesiana inserendola a pieno titolo nel complesso panorama della produzione umbro tosco laziale. Al primo piano del palazzo sarà possibile visitare anche la mostra “I Mai Visti” con opere integrate all’interno del percorso museale con diverse opere d’arte appartenenti a varie chiese aquesiane.

 

LA PINACOTCA DI SAN FRANCESCO 

GLI ECCELLENTI FALSI DI RAFFAELLO IN MOSTRA

pasqua nella tuscia

All’estremo nord dell’abitato si trova invece la seconda sede, la Pinacoteca, situata nel suggestivo chiostro della chiesa di San Francesco, ospita una delle raccolte più interessanti e cospicue del territorio viterbese. La collezione vanta infatti la presenza di dipinti su tavola pregevoli come il San Bernardino da Siena di Sano di Pietro (1406 – 1481) e la Vergine in adorazione del Bambino eseguita dal Maestro di Marradi. Tra le altre opere possiamo ricordare due pregiate repliche di opere di Raffaello, opera di Terenzio Terenzi, La Madonna del Divino Amore il cui originale è conservato alla Galleria Nazionale di Capodimonte, e la Sacra Famiglia con San Giovannino, il cui autentico è al Kunsthistorisches Museum di Vienna. Molte opere esposte sono riferibili invece a Francesco Nasini, prolifico pittore di Piancastagnaio e al suo entourage, autore del magnifico affresco del coro della pertinente chiesa di San Francesco. Tra le tele di maggiore pregio si annoverano la Visione di Sant’Antonio da Padova e la Sacra conversazione.

http://laperegina.it/event/pasqua-nella-tuscia-carceri-vescovili-2017/